Linee guida per lo sviluppo di un progetto di tesi

Questo post raccoglie una serie di consigli utili per evitare gli errori comunemente commessi dai laureandi durante la fase di sviluppo dei progetti di tesi.

Le linee guida fornite fanno riferimento a Git come sistema di versionamento del codice (Distributed Version Control System — DVCS) e GitHub come ambiente per la gestione dei progetti.

Inoltre, esse assumono che abbiate già scaricato e installato Git sul vostro sistema. Infine, qualora non aveste alcuna familiarità con l’uso di Git da riga di comando, vi consiglio di leggere le seguente risorsa prima di proseguire.

La pagina statica contenente il post è accessibile a: http://collab.di.uniba.it/tesi-di-laurea/come-sviluppare-un-progetto-di-tesi

Google Summer of Code 2009

Anche quest’anno parte il Google Summer of Code.
Vale tutto quello che avevo scritto l’anno scorso: $4500 per lavorare d’estate (dal 23 maggio al 17 agosto) a uno dei tantissimi progetti open source disponibili.
Come l’anno scorso raccomando Hackystat Project. Molte idee di estensione sarebbero di interesse per chi ha seguito il corso di Sistemi per la Collaborazione in Rete (e non solo). Conosco il responsabile, Philip Johnson, e vi assicuro che è un tipo molto in gamba. E’ il responsabile del Collaborative Software Development Laboratory nel Department of Information and Computer Sciences, University of Hawaii (avete letto bene). C’è anche un video in cui Philip Johnson spiega come funziona Hackystat.
Pensateci velocemente: la richiesta deve essere fatta entro il 3 aprile. Aggiungo che una tesi di laurea sarebbe il minimo che si potrebbe tirare fuori.

Link utili per ‘eConference over ECF’

A completamento del breve seminario introduttivo a eConference, nella speranza di catturare la disponibilità di nuovi studenti, volenterosi di confrontarsi con i framework su cui si basa il tool, scrivo questo post per lasciare alcuni riferimenti utili.

Innanzitutto, la pagina ufficiale del progetto: http://econf.di.uniba.it/econference-over-ecf.
Due punti di partenza obbligati per prendere confidenza con eConference sono di sicuro i tutorial su RCP, http://econf.di.uniba.it/econference-over-ecf/wiki/DeveloperResources, e la guida per configurare Eclipse per poter fare la build, http://econf.di.uniba.it/econference-over-ecf/wiki/HowToSetupWorkspace.

Per ulteriori informazioni, non esitate ad affacciarvi al Collab (6^ piano).

Supporting the Social Side of Large-Scale Software Development

E’ un workshop che si è tenuto di recente, ospitato da CSCW 2006.
Ahimè, abbiamo fatto male a non andarci. C’era gente conosciuta (Dana, Peggy, Jim) ed era molto interattivo, a giudicare dal programma e dalle foto.
L’unica consolazione è che possiamo leggere gli short paper dai proceedings. Ce ne sono diversi che ho trovato molto interessanti. Lo so che siete molto impegnati ma almeno leggetevi l’indice. Spero vi venga la voglia di leggere qualcosa (Domenico e Mario, innanzitutto).