Google Summer of Code 2013

Google Summer of Code è un programma di tirocinio estivo per studenti che intendono lavorare a distanza per un progetto open source. Google seleziona i progetti e finanzia gli studenti con borse di studio. I responsabili dei progetti open source propongono idee di lavoro e selezionano le proposte degli studenti.
Quattro anni fa due studenti di Informatica furono scelti e il risultato fu presentato anche come tesi di laurea del Collab. C’è tempo fino al 3 Maggio 2013 per presentare proposte. Per maggiori informazioni conviene leggere le FAQ. Contattateci se serve aiuto.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Google Summer of Code 2013

Il Google Summer of Code 2013 (GSoC 2013) e’ stato annunciato un paio di settimane fa. Si tratta di un programma organizzato da Google che offre a tutti l’occasione di aggiungere un tassello importante alla propria carriera.

Primo, chiunque puo’ creare un progetto open source (anche solo appositamente per il GSoC!) e proporsi come mentoring organization, a patto che vengano rispettati i requisiti.
(more…)

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

GSoC 2012

Anche quest’anno Google offre a studenti universitari delle borse di studio per contribuire allo sviluppo di open source software. Il processo di selezione è molto competitivo. Tre anni fa due studenti di Informatica Magistrale ci riuscirono e continuarono dopo l’estate con una tesi di laurea. L’anno scorso non ho avuto notizie di nostri studenti. Chissà quest’anno. C’è tempo fino al 20 aprile per sottomettere la proposta. Contattatemi se serve aiuto.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Google+ Hangouts: presto la tecnologia aperta a terze parti

Forse l’unica feature davvero degna di nota in Google+ è la videochat di gruppo, o Hangout.

Scopro con piacere che è ancora basata su Jingle, l’estensione XMPP che stiamo utilizzando per aggiungere il supporto audio in eConference (oltre quello via Skype già disponibile) .

“At a high level, it’s based on XMPP MUC (XEP-0045) and Jingle (XEP-0166/167), with some other enhancements needed to handle our architecture.”

L’altra buona notizia è che Google pare essere interessata ad “aprire” e rilasciare le specifiche, in modo da rendere la tecnologia alla base di Hangout disponibile agli sviluppatori di terze parti:

Google’s plans to release the specs for Hangouts also tells us a bit about the way the company is looking at the various components of its new social offering. In the short term, Hangouts could well be the killer feature that gets people to sign up for Google Plus. […] At that point, it will only make sense to empower third-party developers as well.

via Gigaom

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Ai posti di partenza per GsoC 2011

Con Google Summer of Code 2011 gli studenti universitari di informatica possono essere ricompensati economicamente da Google per lavorare a distanza a un progetto open source. Per saperne di più, e magari partecipare, leggete l’annuncio ufficiale di Google.
Le proposte possono essere sottomesse fino all’8 aprile. Chi è interessato può contattarmi per avere chiarimenti e assistenza.
Così come avvenne due anni fa, il Collab offre ai vincitori la possibilità di svolgere una tesi di laurea basata sul lavoro svolto.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Lista progetti GSoC 2011

Come anticipato in un post precedente, è stata pubblicata la lista dei progetti open source che Google promuove per il 2011, finanziando il lavoro estivo degli studenti che saranno selezionati.
Se c’è qualcuno che ha voglia di provarci, questo è il momento giusto per iniziare perché si possono già selezionare i progetti di interesse, capire come contribuire (alcune idee sono già pubblicate in attesa di essere sviluppate) e iniziare a interagire con i responsabili, magari contribuendo a risolvere qualche bug.
I miei progetti preferiti (i gusti sono gusti):

Ai vincitori, così come avvenne due anni fa, il Collab offre la possibilità di svolgere la tesi di laurea basata sul lavoro svolto.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Google Summer of Code 2011

Anche quest’anno Google finanzierà gli studenti desiderosi di partecipare a progetti Open Source tramite il programma Summer of Code.

Google Summer of Code is a global program that offers student developers stipends to write code for various open source software projects. We have worked with several open source, free software, and technology-related groups to identify and fund several projects over a three month period. Since its inception in 2005, the program has brought together over 4500 successful student participants and over 3000 mentors from over 100 countries worldwide, all for the love of code. Through Google Summer of Code, accepted student applicants are paired with a mentor or mentors from the participating projects, thus gaining exposure to real-world software development scenarios and the opportunity for employment in areas related to their academic pursuits. In turn, the participating projects are able to more easily identify and bring in new developers. Best of all, more source code is created and released for the use and benefit of all.

A partire dal 18 Marzo sarà disponibile la lista dei progetti ai quali si potrà contribuire. Le application da parte degli studenti potranno essere inviate a partire dal 28 Marzo fino all’8 Aprile. Per maggiori dettagli sulle scadenze consultate la timeline completa.

Un consiglio: se decidete di applicare, scegliete un progetto che conoscete o uno strumento che utilizzate; vi aiuterà a rendere più convincente la vostra proposta.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Office non è collaborativo? Ora c’è Google Cloud Connect

Per quanto apprezzi Google Docs, sono ancora lontani i tempi in cui potrò usarlo quotidianamente al posto MS Office sul desktop. D’altro canto, anche Office ha le sue deficienze.

Tuttavia, una delle gravi carenze di Office, cioè l’editing collaborativo, sembra essere stata risolta oggi, con il rilascio di Google Cloud Connect. Fa specie che a risolvere questa pecca sia proprio il competitor Google.

Google Cloud Connect for Microsoft Office is now available to all users worldwide, letting two or more people work together on the same file at the same time in Microsoft Office 2003, 2007 or 2010 on Windows PCs. For example, you can edit a Word document’s table of contents from Dublin while coworkers adjust formatting and make revisions from Denver. Instead of bombarding each other with attachments and hassling to reconcile people’s edits, your whole team can focus on productive work together.

Ora non resta che provarlo.
(more…)

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone