Google ha deciso di chiudere l’API del servizio di traduzione a partire dal prossimo dicembre. Il motivo è economico perché l’API è molto popolare (noi ne sappiamo qualcosa) ma Google non può pubblicare inserzioni pubblicitarie. E’ già nato un gruppo Facebook di protesta.
Per il Collab è una fregatura perché una nostra applicazione, eConferenceMT, utilizza Google Traslate API ed è ancora in corso una sperimentazione. Mi sa che dovremo mettere in cantiere il passaggio al servizio concorrente, Microsoft Translator.

Non si fa così
Tagged on:     

8 thoughts on “Non si fa così

  • 4 June 2011 at 12:58
    Permalink

    Rileggendo attentamente l’annuncio, oltre alla chiusura di dicembre, c’è scritto: “the number of requests you may make per day will be limited”. Lascia intendere che sia da subito 🙁

    Reply
  • 4 June 2011 at 16:59
    Permalink

    Bisognera’ assolutamente evitare che si utilizzi MT da una rete WiFi condivisa tra piu’ partecipanti, altrimenti si superera’ velocemente il max num di richieste.

    Reply
  • 4 June 2011 at 19:15
    Permalink

    Più che brutta è disastrosa come notizia. Personalmente significa doversi aspettare telefonate dovute a software non più funzionanti ed il doversi lanciare nella ricerca di una valida alternativa, che ne pensate di Yahoo ? O di Jollo ?

    Reply
  • 5 June 2011 at 19:54
    Permalink

    L’alternativa che proveremo l’ho scritta nel post. Le altre sono meno affidabili, almeno per quel che mi riguarda. Ognuno è libero di scommettere su chi vuole.

    Reply
  • 6 June 2011 at 11:15
    Permalink

    Non cambia molto per noi. Urge il completamento della sperimentazione e lo switch a un servizio gratuito

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.