Con Google Summer of Code 2011 gli studenti universitari di informatica possono essere ricompensati economicamente da Google per lavorare a distanza a un progetto open source. Per saperne di più, e magari partecipare, leggete l’annuncio ufficiale di Google.
Le proposte possono essere sottomesse fino all’8 aprile. Chi è interessato può contattarmi per avere chiarimenti e assistenza.
Così come avvenne due anni fa, il Collab offre ai vincitori la possibilità di svolgere una tesi di laurea basata sul lavoro svolto.

Ai posti di partenza per GsoC 2011
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone
Tagged on:         

4 thoughts on “Ai posti di partenza per GsoC 2011

  • 12 April 2011 at 10:32
    Permalink

    Spero che qualche studente del collab partecipi :/
    L’anno scorso, che era la mia ultima occasione, non riuscì a partecipare per un problema di logistica (il sito della gsoc andò down per tutto l’ultimo giorno)..
    E’ un’ottima occasione per farsi le ossa su un primo progetto realmente ampio concreto per i laureandi della triennale, mentre magari per gli studenti più navigati della magistrale è comunque un’esperienza utile, nonchè un’ottima fonte di reddito visto che la paga è comunque buona per un lavoro estivo di pochi mesi!

    Reply
  • 12 April 2011 at 11:25
    Permalink

    Non sapevo volessi provarci. Se mi avessi avvisato ti avrei consigliato sicuramente di non ridurti all’ultimo giorno. Per quest’anno non ho avuto notizie. O non c’è nessuno o sono tutti timidi come te.

    Reply
  • 12 April 2011 at 16:52
    Permalink

    Si e no.. in realtà il problema è anche che questi eventi vengono poco pubblicizzati nella nostra facoltà.. A parte sporadici docenti che come lei cercano di spingere gli studenti a fare esperienza in questo senso, per la maggior parte iniziative formative come questa vengono un po’ messe da parte…
    Ad esempio credo che in facoltà i volantini/avvisi per la gsoc siano solo al piano del collab.. Gli studenti che non hanno esami/non collaborano col collab/non sono informati su questa attività potranno venire a sapere di queste iniziative solo tramite il tam tam di altri studenti..
    Se le cose sono cambiate nell’ultimo anno, non so nulla 🙂

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *