“Mind the bridge” (MTB) è un progetto che premia le idee più utili oltre che innovative, a cui possono partecipare studenti, ricercatori e dottorandi. Il nostro dipartimento eventualmente può richiedere di ospitare una presentazione su MTB:
http://mindthebridge.blogspot.com/2010/02/mtb-italy-tour-is-about-to-start.html
la prossima (credo prima) presentazione è il 24 febbraio all’Università Insubria di Varese

Idee innovative cercasi
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone
Tagged on:     

6 thoughts on “Idee innovative cercasi

  • 18 February 2010 at 20:25
    Permalink

    Non è molto diverso da Bollenti Spiriti

    Reply
  • 19 February 2010 at 12:32
    Permalink

    Come Bollenti Spiriti si tratta di un’opportunità ma a me sembra avere una marcia in più per questi motivi:
    1 – l’essere accettati implica la possibilità di partecipare al Silicon Valley Road Show: tour di una settimana in cui si ha l’opportunità di presentare il proprio progetto a potenziali partner e investitori
    2 – ci sono dei mentori che guidano nella preparazione al Silicon valley Road Show (come presentare, etc.)
    3 – i mentori sono imprenditori e seguono i vincitori durante la realizzazione dei progetti (costituendo un’ulteriore connessione col mondo aziendale)

    In definitiva mi sembra un supporto più completo e una vetrina nel mondo del lavoro, anche all’estero. Le aziende interessate poi sarebbero interessate alla ricerca e innovazione, che è una qualità rara 🙂

    Nel frattempo ho trovato un’altra opportunità simile:
    http://www.iosonounvisionario.it/
    “Il Premio sarà il momento culminante del progetto/percorso “Adotta un giovane talento” un’iniziatova rivolta a tutte le imprese che vogliano contribuire ad offrire a “giovani visionari” Borse di Studio per la loro formazione e crescita professionale.”

    oltre ad essere messe a disposizione 10 borse di studio anche se unicamente finalizzate alla frequentazione di master post-laurea.

    Reply
  • 24 February 2010 at 11:28
    Permalink

    Bollenti Spiriti era un modo di far finta di aiutare i giovani
    in Italia (e nello stesso tempo bruciare un bel po’ di soldi
    pubblici).

    All’epoca l’intoppo INSUPERABILE era la richiesta di fideiussione
    per poter ASPIRARE a ricevere i finanziamenti. E chi non è figlio
    di un imprenditore da dove cacchio prende una fideiussione?
    Gliela firma Topogigio?

    Bah.

    Reply
  • 28 February 2010 at 11:57
    Permalink

    Dal bando di “Principi Attivi”:

    “La prima tranche sarà erogata dietro presentazione di apposita
    fideiussione di pari importo rilasciata da banche, assicurazioni o da
    intermediari finanziari”… Buonanotte!!!

    Chissà se Topogigio mi potrà firmare la fideiussione…

    Reply
  • 10 June 2010 at 15:11
    Permalink

    una fideiussione non costa più che 300-400 euro

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *