[Questo e’ un messaggio Nerd: continuate la lettura a vostro rischio e pericolo!]

Attraverso strani passaggi che voi umani non potete comprendere (quindi nemmeno io) mi sono imbattuto in questo fantastico inserto che illustra i vantaggi per Analisti, Programmatori e Manutentori di software scritto in un tal Business Basic. Dopo aver illustrato i problemi di lavoro degli analisti e dei programmatori, ecco una serie di vantaggi:

  • un text editor con posizionamento visuale del cursore (non so cosa intendano ma sembra una figata!)
  • usare una libreria di funzioni che astraggono da “dettagliucci” (fare piu’ cose scrivendo meno codice: un argomento sempre attuale a quanto pare!)
  • poter segmentare i programmi che non entrano in memoria semplicemente aggiungendo la keyword SEGMENT
  • e, dulcis in fundo, poter fare spooling sulla stampante mentre si lavora al terminale(!)

E che dire del look fine anni ’70 di tutta la brochure? I monitor-teminali basculanti sono veramente una chicca da arredamento stile Spazio 1999.

Che si poteva desiderare di più? (Alcuni desideri sembrano insoddisfatti anche oggi però ;))

Infine segnalo anche questa fantastica pubblicita’ dell’EAI 640 Digital Computing System, capace di leggere 400 diconsi 400 schede perforate da 80 colonne al minuto e di “stamparne” ben 100 nello stesso tempo. Fantastico. Di tutto e di piu’ qui.

Costanti nel tempo
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

6 thoughts on “Costanti nel tempo

  • 18 July 2007 at 21:44
    Permalink

    Io le schede perforate le ho usate. Voi umani non potete capire.

    Reply
  • 19 July 2007 at 08:29
    Permalink

    All’epoca i dinosauri camminavano tranquilli sulla terra

    Reply
  • 20 September 2007 at 16:50
    Permalink

    Mario, pero’ potevi anche scriverlo che il link te l’ho passato io … ;-p

    Reply
  • 23 September 2007 at 22:41
    Permalink

    Mandagli un email perchè il post è un po’ datato ed è improbabile che si accorga del commento (a meno che non riceva i feed dei commenti).

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *