E’ un workshop che si è tenuto di recente, ospitato da CSCW 2006.
Ahimè, abbiamo fatto male a non andarci. C’era gente conosciuta (Dana, Peggy, Jim) ed era molto interattivo, a giudicare dal programma e dalle foto.
L’unica consolazione è che possiamo leggere gli short paper dai proceedings. Ce ne sono diversi che ho trovato molto interessanti. Lo so che siete molto impegnati ma almeno leggetevi l’indice. Spero vi venga la voglia di leggere qualcosa (Domenico e Mario, innanzitutto).

Supporting the Social Side of Large-Scale Software Development
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone
Tagged on:                             

8 thoughts on “Supporting the Social Side of Large-Scale Software Development

  • 18 January 2007 at 11:56
    Permalink

    In effetti sembra che sia stato molto interessante… l’idea dei post-it è la stessa adottata a Montpellier e la trovo molto “web2.0”;)
    dall’indice io mi sono segnato questi 2 come “TOREAD”
    “Supporting Software Development as Knowledge Community Evolution”
    e
    “Knowledge-sharing in open-source software development using a social
    bookmarking system”

    Reply
  • 19 January 2007 at 00:30
    Permalink

    Ma che, oltre a stare a casa a vedervi Uomini e Donne, vi hanno anche incollato le tastiere?

    Reply
  • 19 January 2007 at 00:38
    Permalink

    Per me “WYSIWYN: Using Task Focus to Ease Collaboration”. Parla di mylar, un gioiello che da solo manda nella polvere qualunque altro ambiente di sviluppo integrato concorrente visuale per sistemi a finestre (riferimento casuale).

    Gli altri parlano di cose di cui in gran parte ignoro la ricerca quindi mi leggerò quelli che mi sembrano più interessanti direi quelli riguardanti i progetti). Ah, e “quello dei post-it”, che dom mi ha messo il grillo in testa … 😉

    Reply
  • 19 January 2007 at 11:44
    Permalink

    hmm…
    Mario con “quello dei post-it” io non intendevo un papero 🙂
    io mi riferivo al modo di interagire all’interno del workshop
    si appiccicano dei post-it su una lavagna dove tipo ognuno pone una “research question” e poi si cercano di clusterizzare i diversi post-it
    per tirare fuori delle research directions…
    un pò come dai singoli tag degli utenti alcuni cercano di tirare fuori una gerarchia di categorie + high level…
    tolto subito il grillo parlante! 😉

    Reply
  • 19 January 2007 at 12:51
    Permalink

    Ok, una ricerca in meno allora 😀 Comunque Mylar “rulla di brutto” lo stesso.

    Reply
  • 19 January 2007 at 13:43
    Permalink

    Mario, lo sai che c’è stata una tesi Collab su Mylar? Titolo “Estensione del bug-tracking in Eclipse Mylar” del dott. Marco Sferra.

    Reply
  • 19 January 2007 at 14:10
    Permalink

    Bene: un’altra cosa da vedere quando passero’ lassu’ …

    Reply
  • 19 January 2007 at 17:23
    Permalink

    Chiedi al tuo compare inselvatichito di spedirtela.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *