Qualcuno storcerà il naso solo a sentire il termine Web 2.0,
ma che piaccia o no anche qui in Italia ci stiamo accorgendo di questo “fenomeno” che pur se a volte sembra tanto solo una moda qualcosa di utile alla fine forse riuscirà a portare…

Come al solito un pò in ritardo ma ce ne siamo accorti anche in Italia…

da giornalismi possibili

l Web 2.0 e lo scenario italiano: a che punto siamo?
Giornalismo diffuso, condivisione di saperi, progetti partecipativi: scenari e prospettive.

Il 19 gennaio un incontro a Roma, organizzato da giornalismi possibili e Fnsi, per discutere sullo sviluppo della Rete a partire dal Web 2.0, con un occhio particolare sull’informazione. A riprova del fatto che anche in Italia non mancano certo creatività e competenze, verrà presentato un ampio dossier sulla situazione italiana, con un’articolata raccolta di ‘case studies’ (illustrati dagli stessi animatori) e una serie di interviste a giornalisti e blogger. Ampio spazio per il dibattito pubblico e via Skypecast. Partecipazione libera e aperta a tutti.

Inoltre il terzo BarCamp italiano si terrà a Roma (dopo Milano e Torino) e riguarderà proprio il Web 2.0

Segnalo per Mario:

“Perchè Ruby on Rails è lo strumento giusto per il Web2.0”

Il Web 2.0 in Italia
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone
Tagged on:             

2 thoughts on “Il Web 2.0 in Italia

  • 15 January 2007 at 17:38
    Permalink

    I barcamp stanno alle conferenze come i seminari studenteschi delle autogestioni stanno alle lezioni scolastiche.

    Reply
  • 15 January 2007 at 19:11
    Permalink

    la proporzione è calzante 🙂
    per vari aspetti… sia positivi che negativi
    ai “seminari studenteschi delle autogestioni” c’era un pò + casino (ma anche + gente) che ad una lezione scolastica…
    però allo stesso tempo spesso erano molto + stimolanti delle lezioni di alcuni prof che obiettivamente inducevano sonnolenza molto più di alcuni farmaci 😉

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *